Mer05222024

Last updateMer, 22 Mag 2024 2pm

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

 

Back Sei qui: Home Sport FBC, LARGA VITTORIA A "PORTE CHIUSE"

Sport

FBC, LARGA VITTORIA A "PORTE CHIUSE"

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Una squillante vittoria che, probabilmente, sancirà la salvezza del Gravina che passerà alla storia perché si è giocata a porte chiuse non per demeriti sportivi bensì per motivi di sicurezza per la concomitanza della 730^ fiera “San Giorgio”.

Nonostante ai tifosi non fosse stata data la possibilità di essere sulle gradinate, molti di essi si sono assiepati sul muro che divide l’area fiera dal campo sportivo per sostenere, comunque, i propri beniamini.

Per la verità la gara non si era messa bene per i gialloblu che dopo quattro minuti subivano lo svantaggio con un debole colpo di testa di Figlioli che si è infilato in porta senza che il portiere accennasse alla respinta.

Ma non si poteva sprecare la ghiotta occasione per fare un ulteriore passo verso quella salvezza che solo poche domenica fa era insperata e così solo dopo pochi minuti il capitano Chiaradia pareggiava con un preciso calcio di punizione.

L’FBC continuava ad attaccare ed ancora Chiaradia sfiorava il raddoppio ancora su calcio di punizione, questa volta respinta in angolo dal portiere; era evidente che il Gravina era superiore ma non riusciva a chiudere in vantaggio la prima frazione di gioco.

All’inizio della ripresa, però, erano gli uomini di Catalano ad andare in vantaggio con il goleador Da Silca, ancora su calcio di punizione; il primo sulla barriera, sulla ribattuta un difensore ribatteva ma il terzo tiro consecutivo terminata in rete passando tra una selva di gambe.

La partita per il Bitonto si faceva in salita perché la squadra rimaneva in dieci a seguito dell’espulsione di Gomes che atterrava, quasi sulla linea d’area, l’attaccante del Gravina che si stava involando solo davanti al portiere; in effetti poco prima della mezz’ora Stauciuc si liberava in area e siglava la terza rete.

Era il momento delle sostituzioni e l’autore dell’ultimo goal veniva sostituito da Santoro, la fisionomia della partita non cambiava anche perché Deiana, il migliore in campo, serviva un pallone a Lauria che aveva bisogno solo di essere spinto in rete: era il 4 a 1.

Ancora pochi minuti e c’era un’altra azione spettacolare di Deiana che smarcava un paio di avversari, si accentrava e tirava a rete; solo una grande parata del portiere gli negava il goal che arrivava al 94’ con Santoro dopo una caparbia azione personale.      

Larga vittoria, 5 a 1, che visti gli altri risultati pone l’FBC in posizione più tranquilla e più vicina alla salvezza diretta.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database