Lun04222024

Last updateLun, 22 Apr 2024 5am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

 

Back Sei qui: Home Politica SICUREZZA PUBBLICA

Politica

SICUREZZA PUBBLICA

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

 

Interpellanza al Sindaco e al Presidente del Consiglio Comunale:

Ormai è emergenza!

La sicurezza pubblica è divenuto un problema che va affrontato di petto e risolto.

L’escalation a cui assistiamo quotidianamente impone a noi tutti di prendere gli opportuni provvedimenti Non è possibile assistere a sparatorie in pieno giorno, a furti e a rapine, a ripetuti episodi di violenza, dettati spesso anche dalla microcriminalità.

Incuranti delle donne, degli anziani o dei bambini, alla presenza persino di ignari turisti, giovani deliquentelli seminano il panico per le strade, sicuri di poter guadagnare il controllo del territorio e soprattutto di poter farla franca.

L’altra sera (30.03.2024), in Piazza Quattro Fontane e in Piazza Plebiscito, la (solita?) baby gang cittadina ha dato il meglio di sé, spaventando ignari passanti, intenti a trascorrere una serata spensierata, aggredendo coetanei solo perché appartenenti ad altra nazionalità.

Una situazione di tal genere va necessariamente combattuta; va convocato un tavolo che coinvolga la Prefettura e tutte le Forze dell’Ordine, affinché si presti davvero attenzione al territorio e si cerchi di tutelare l’incolumità nostra e dei nostri figli.

Nell’immediato ed in via provvisoria, si potrebbe istituire un presidio di vigilanza presso la villa comunale, con base logistica all’interno del chioschetto abbandonato, che pur potendo fungere da sede dell’Infopoint non viene utilizzato per alcuna finalità pubblica; si potrebbe anche pensare a potenziare ed infoltire il Comando di Polizia Locale, prevedendo pattuglie appiedate e turnazioni fino alla tarda serata.

Ed allora, nella mia qualità di Consigliere Comunale e Capogruppo del Movimento Politico denominato #unabellastoria, domando che si intervenga con la necessaria sollecitudine, anche per impedire che la situazione degeneri e sfoci in irreparabili conseguenze.

Gravina e i Gravinesi hanno bisogno di riacquistare la serenità perduta.

Lo spazio di aggregazione per i giovani, recentemente inaugurato presso l’ex Mattatoio, potrebbe fungere (anche) da contenitore per accogliere e (tentare di) inserire nella società i giovani disagiati, che imperversano per le vie cittadine. L’associazione assegnataria di quegli spazi – composta da talentuosi e volenterosi ragazzi – potrebbe stilare un articolato progetto, con la finalità di realizzare campagne di sensibilizzazione, di prevenzione e di contrasto ad ogni forma di violenza e di intolleranza tra i giovani.

Basta davvero poco; bisogna solo volerlo.

Ringrazio per quello che verrà realizzato.

Cordialità.

                                                                               #unabellastoria

                                                                           (Avv. Saverio Verna)  

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database