Lun04222024

Last updateLun, 22 Apr 2024 5am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

 

Back Sei qui: Home Cultura ed Eventi ASSOCIAZIONE “ASSIEME”, UN’ALTRA SERATA DA INCORNICIARE

Cultura ed Eventi

ASSOCIAZIONE “ASSIEME”, UN’ALTRA SERATA DA INCORNICIARE

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Click to open

Spesso è il libro ad ispirare la sceneggiatura di un film, di una commedia e così via.

A Gravina il libro “Mestieri e Società”, ha favorito la rappresentazione scenica di alcuni antichi mestieri in esso narrati.

Sono stati gli aderenti all’Associazione “Assieme” a voler presentare in una maniera originale il testo al tanto pubblico accorso ieri sera, presso i locali dell’ex mattatoio, dove si è tenuto l’evento.

Sketch, esecuzioni di brani musicali della tradizione contadina hanno emozionato i presenti ma anche gli autori del libro: Michele Giusmundo e Giuseppe Marrulli.

L’assessore Schinco, intervenuta in rappresentanza dell’amministrazione Lagreca, ha detto che il libro rappresenta la valorizzazione di quelle che erano le difficoltà economiche che i nostri nonni hanno dovuto affrontare per sfamare la prole. Importante il mantenere vivo e far rinascere gli mestieri ormai scomparsi e tanto porterà alla realizzazione di un progetto che avrà l’intento incentivare i giovani nell’intraprendere un’attività lavorativa.

Il libro narra di 33 antichi mestieri, non tutti sono stati presi in considerazione, solo alcuni:: il bannista, le spigolatrici, il massaro, il cestaio, l’ultimo è stato un’apoteosi perché si è inscenato il matrimonio di una volta con particolare riguardo alla cuoca della sposa e al bel rito della serenata; altri tempi.

Ancora una volta grazie a Saverio Cicolecchia, è stato accompagnato alla chitarra dal nipote Franco Loverre, la sua voce ben si presta a canti popolari; un grazie a coloro che si sono improvvisati attori, veramente commovente.

Che dire del presidente dell’associazione, Domenico Picciallo Ariani, è stato definito “buldozer”, “stolker” da alcuni assessori ma il suo impegno sta permettendo che persone meno giovani, disabili sentano meno la solitudine.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database