Ven02232024

Last updateVen, 23 Feb 2024 6am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

 

Back Sei qui: Home Cultura ed Eventi RICORDARE PER DIRE “MAI PIU’”

Cultura ed Eventi

RICORDARE PER DIRE “MAI PIU’”

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Il 27 gennaio viene ricordata la liberazione da parte delle truppe dell’Armata Rossa del campo di concentramento di Auschwitz. Era il 27 gennaio 1945, e la sconfitta del nazismo era ormai vicina…

Il Giorno della Memoria 2024 quest’anno arriva in un contesto molto particolare, segnato da un clima di guerra e divisione.

Col passare degli anni e con l’esaurirsi di testimonianze dirette, diventa sempre più rilevante commemorare la Giornata della Memoria anche nelle scuole, affinché il «non dimenticare» ci consenta di lavorare sempre di più in un’ottica inclusiva e di accoglienza.

Il Teatro Vida commemora il Giorno della Memoria con una rappresentazione teatrale incentrata sull'Olocausto. Lo spettacolo intende analizzare le radici dell'odio, spiegando le motivazioni dietro l'antisemitismo nazista.

La rappresentazione si concentra sul processo al "fantoccio del nazismo", con testimonianze basate su fatti reali nei campi di concentramento.

Il titolo dell'opera, " La banalità della banalità del male" di Renzo Paternoster, regia di Michele Mindicini, sottolinea che i carnefici non erano semplici esecutori di ordini, ma volontari responsabili.

Un contributo significativo per mantenere viva la memoria e promuovere la riflessione con l'obiettivo di dire "Mai più!".

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database