Ven02232024

Last updateVen, 23 Feb 2024 6am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

 

Back Sei qui: Home Politica A PROPOSITO DELL’APPOSIZIONE TARGA COMMEMORATIVA CAPONE SPALLUTI MICHELE…

Politica

A PROPOSITO DELL’APPOSIZIONE TARGA COMMEMORATIVA CAPONE SPALLUTI MICHELE…

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Spett.le e Gentile Redazione, a nome della Commissione Consultiva per la  Toponomastica e la Numerazione Civiva, di cui sono componente esperto, giusto il Decreto di nomina n. 53 del 31.12.2022, intendo fare alcune precisazioni circa l’articolo apparso oggi, 28 novembre 2023, su codesta testata: “SISTEMATA UNA QUESTIONE CHE HA SUSCITATO INDIGNAZIONE NEI CITTADINI ED ALCUNE ORGANIZZAZIONI” e le relative proteste e lagnanze di chi ha rappresentato e rappresenta un passato da dimenticare, entro il quale non si è mai permesso e preoccupato di istituire una apposita commissione riguardo la toponomastica cittadina e le varie e diverse intitolazioni di merito.

!) La Commissione non è politica, è apartitica, è super partes. E’ la stessa, per esempio, che ha destinato il viale d’ingresso alla pineta comunale, quello che porta da via Maurizio Lettieri al monumento a Filippo D’Agostino, denominandolo ed intitolandolo al martire antifascista gravinese, preoccupandosi, la stessa Commissione, nella persona del sottoscritto di far decespugliare lo stesso busto in pietra dalle fronde dell’albero che lo coprivano e che con la resina lo deturpava.

2) La stessa Commissione, non si è fatta mai  mistero di intitolare vie, piazze, monumenti, opifici e strutture pubbliche a persone che nel passato, nel bene o nel male, hanno servito il nostro paese, ancor più se si sono fatti benefattori e portatori di valori di donazioni di loro beni e proprietà. Nel frattempo, il summenzionato Organismo consultivo, al contrario, non ha potuto esercitare le sue legittime funzioni per rimuovere, dalla Toponomastica cittadina, per i danni che si arrecherebbero ai residenti, Via Lenin, il cui personaggio, fuori da ogni contesto di libertà e democrazia, nulla ha a che fare con la storia cittadina locale ed italiana

3) Alla luce del caso di specie, la succitata Commissione ha ritenuto di soddisfare una esigenza dei familiari del de cuis Dott. Michele Capone Spalluti, pur restando nella memoria dei gravinesi la donazione per: “Struttura civica polifunzionale di Via Genova”, cioè per mercato ortofrutticolo rionale ed attualmente, la stessa struttura destinata ad altro uso: Centro di Neuropsichiatria Infantile. In tal caso, alla luce di una nuova e distinta e diversa volontà del Dott. Capone Spalluti, da parte del beneficiario, la stessa Commissione avrebbe potuto ottemperare alla decisione degli eredi del benefattore, di revocare tale beneficio a vantaggio dell’Ente civico e cittadino. Cosa che non è avvenuta e si è proceduto alla intitolazione del nuovo servizio a chi si fece promotore di una lodevole iniziativa.

Pertanto, le polemiche pretestuose non servono a costruire un futuro fatto anche di memorie del passato. Quelle per le quali mai la stessa Commissione si sognerebbe di deliberare, per abbatterle o demolirl perché appartengono ad un “passato inglorioso”: ex GIL, attuale Scuola Media Benedetto XIII e un tempo sede del PCI e della CGIL; Edificio Scolastico San Giovanni Bosco, Albergo Diurno, le vasche all’interno della villa comunale, la Scuola Media Ettore Pomarici Santomasi, il Campo Sportivo, l’ex Linificio la cui memoria, evidentemente, è solo patrimonio e bagaglio di incalliti nostalgici, che farebbero bene a promuovere la  distruzione di certe opere, piuttosto che essere affetti dalla sindrome della torcicollite.

                                                                                              Massari Giuseppe

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database