Mar07052022

Last updateMar, 05 Lug 2022 1am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

 

Back Sei qui: Home Politica È LA VOLTA DI SAVERIO VERNA, CANDIDATO SINDACO PER *#*unabellastoria**

Politica

È LA VOLTA DI SAVERIO VERNA, CANDIDATO SINDACO PER *#*unabellastoria**

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Ecco quello che abbiamo chiesto all’Avv. Saverio Verna e come lui ci ha risposto:

D. Era vostra intenzione riunire le forze di centro sinistra. Cosa è andato storto e perché il progetto è naufragato?

R. Si è vero: è sempre stata nostra intenzione quella di riunire le forze di centro-sinistra. In tempi non sospetti, quando era ancora in piedi la vecchia amministrazione Valente, abbiamo iniziato a costruire un ragionamento per ricomporre il campo del centro-sinistra. Quell’intenzione di rimettere su una coalizione coerente con i nostri valori doveva essere presa in seria considerazione proprio da chi usciva dalla esperienza negativa della scorsa amministrazione. Le note vicende accadute per mano di un gruppo di consiglieri di maggioranza, che hanno mandato a casa l’ex Sindaco Valente, sarebbero dovute bastare a far capire che qualcosa non andava per il verso giusto. Noi credevamo che si potesse aprire un confronto soprattutto con i partiti strutturati di quella maggioranza uscente, intendo in particolar modo il Partito Democratico. Ma il progetto non è andato in porto. Noi avevamo posto con fermezza una richiesta politica, quella della discontinuità. Sarebbe stato opportuno che l’ideatore principale di quella maggioranza caduta prematuramente, vale a dire l’ex sindaco, avesse fatto un passo indietro, dando dare l’opportunità a tutte le forze politiche di centro sinistra di costruire insieme una coalizione seria e competitiva. Le richieste formulate dalla coalizione  #UNABELLASTORIA sono state respinte, perché ritenute “irricevibili”. Per questo il progetto è naufragato. Come si è evoluta la vicenda, poi, è storia recente, con fughe di buona parte di quella maggioranza, tra consiglieri e assessori, verso un altro candidato sindaco.

D. Il fenomeno delle liste civiche sta togliendo alla politica quella che deve essere un’idea di città. Sei d’accordo con questo concetto, oppure credi che potesse operarsi con delle liste civiche?

R. Io credo che in politica esista un civismo sano, responsabile e portatore di valori sociali. La nostra coalizione è appunto questo. Il problema sussiste quando il civismo diventa “trasformismo”; quando le liste vengono costituite al momento, diventando contenitori d’interessi molto spesso personali. Questo è quello che sta avvenendo a Gravina. I partiti strutturati sono scomparsi, per far posto ad un altro modo di intendere la partecipazione civica. Ritengo che alla città vada chiarito il tema politico nuovo del civismo fine a sé stesso, che porta al suo interno notevoli storture.

D. Di cosa ha bisogno la nostra città per rinverdire quelli che furono i fasti degli anni 60/70, quando governavano le amministrazioni di sinistra?

R. La città ha bisogno di ritrovare la sua capacità di dialogo e confronto. Questo è ciò che manca oggi: la politica degli anni passati sapeva accogliere le istanze dei cittadini e le faceva proprie. Sapeva ascoltare di più e forniva le risposte ai tanti problemi della città. Oggi serve più trasparenza; un’amministrazione aperta, disponibile, chiara, più vicina alla gente. Abbiamo bisogno di portare politiche prossime ai bisogni dei cittadini in un momento molto difficile come quello che stiamo attraversando. Dal punto di vista sociale ci sono ancora troppe disuguaglianze che vanno combattute.

D. Ti abbiamo visto sempre in prima linea ogniqualvolta ci sono stati eventi collegati all’ambiente. Gravina rischia di essere individuata quale sito idoneo, per il deposito delle scorie nucleari. Cosa pensi debbano fare le amministrazioni dei territori circondari?

R. Il mio personale impegno, oltre che quello della coalizione #unabellastoria, sarà dedicato alla risoluzione dei tanti problemi ambientali che vedono coinvolto il nostro territorio. Negli ultimi anni non si è data la giusta attenzione alla valorizzazione delle nostre risorse culturali, ambientali e paesaggistiche. Io sono per un NO convinto alla possibilità di vedere sul nostro territorio la realizzazione di un deposito nazionale di scorie radioattive: abbiamo altre vocazioni e la bellezza del nostro territorio ci induce a pensare che possiamo puntare su altro, sulla riscoperta di ciò che ci circonda in un’ottica di valorizzazione e fruizione. E’ mia intenzione rinsaldare un rapporto collaborativo e sinergico con l’Ente Parco dell’Alta Murgia, che sino ad oggi ha saputo trovare l’appiglio giusto per ostacolare la scelta scellerata di un deposito nazionale di scorie: la candidatura a Geoparco Unesco dell’intero territorio murgiano, compresa la zona di Zingariello, è un strumento che potrebbe allontanare definitivamente l’ipotesi che la Sogin ha proposto. Dobbiamo sbrigarci e velocizzare quell’iter di approvazione del Geoparco insieme all’Ente Parco. Non vogliamo un deposito di scorie sul nostro territorio!

D. Cosa faresti nell’immediato se fossi eletto sindaco, per dare subito uno slancio alla città, sotto l’aspetto turistico?

R. Se gli elettori vorranno premiare la mia scelta, ho intenzione - sin da subito - di rilanciare l’immagine del paese per renderlo meno “provinciale”: abbiamo bisogno di metterci al passo con tante realtà turistiche anche vicine a noi. Penso a Matera. Dobbiamo offrire maggiori servizi per aumentare l’offerta turistica; dobbiamo fornire gli strumenti adeguati, al passo con i tempi, per attirare i flussi turistici che passano da queste parti. Siamo una città dell’entroterra, con una seria vocazione storica, culturale e turistica. E questo deve essere il nostro marchio. Un turismo di qualità, che porti seri benefici all’intera collettività. Riaprire alla fruizione il Parco archeologico o ridare dignità al nostro bosco devono essere gli impegni concreti della mia amministrazione. Le nostre risorse sono quelle che abbiamo ereditato dai nostri avi. Sono convinto: #_unabellastoria_ si può ancora scrivere!

È LA VOLTA DI SAVERIO VERNA, CANDIDATO SINDACO PER *#*unabellastoria**

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database