Dom08142022

Last updateDom, 14 Ago 2022 5am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

 

Back Sei qui: Home Politica DISCARICA UNICA NAZIONALE RIFIUTI RADIOATTIVA

Politica

DISCARICA UNICA NAZIONALE RIFIUTI RADIOATTIVA

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Si è in un periodo di attesa per quanto riguarda le decisioni per l’individuazione del deposito unico che deve accogliere le scorie nucleari. Com’è noto, la Sogin (la società pubblica che si occupa della dismissione degli impianti nucleari italiani e della gestione dei rifiuti radioattivi) ha in corso una procedura di consultazione per la redazione della Carta nazionale per le aree idonee (Cnai) ed consegnato al ministero della Transizione ecologica la mappa aggiornata dei luoghi idonei a ospitare il deposito nazionale dei rifiuti radioattivi, dove concentrare le scorie che al momento sono sparse in una ventina di siti in tutta Italia.

Il territorio pugliese e lucano è attualmente interessato, per quanto ci riguarda la zona “Zingariello”, e tanto non ci può lasciare fermi tant’è che un’associazione ambientalista della Basilicata ha richiamato le norme della trasparenza chiedendo all’Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare  informazioni su questa fase delicatissima atteso che esso sta esaminando la mappa dei siti che gli è stata consegnata.

L’Ispettorato ha dato risposta alla lettera ricevuta rassicurando circa il controllo che sta facendo per accertare che la Sogin abbia considerato tutte le osservazioni fatte dalle Regioni, Comuni ed Enti nel periodo delle consultazioni.

Ricordiamo che dopo che si conosceranno i siti della Carta Nazionale delle Aree Idonee si apriranno le candidature tra le comunità che si renderanno disponibili ad ospitare i rifiuti ma avere la certezza che tutto sia stato fatto con criteri reali e scrupolosi è alla base di ogni decisione.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database