Mar12012020

Last updateDom, 29 Nov 2020 11am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 



 

 

 

 

Back Sei qui: Home Cultura ed Eventi MORTO GAETANO FUSO, ADDIO AD UN CONDOTTIERE

Cultura ed Eventi

MORTO GAETANO FUSO, ADDIO AD UN CONDOTTIERE

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Click to open

Morto Gaetano Fuso, poliziotto in pensione, colpito dalla SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), è una malattia neurodegenerativa progressiva dell’età adulta, determinata dalla perdita dei motoneuroni spinali, bulbari e corticali, che conduce alla paralisi dei muscoli volontari fino a coinvolgere anche quelli respiratori.

Perché ne parliamo? La sua tenacia ha portato a compimento il progetto «La Terrazza Tutti al mare!», il lido balenare accessibile a chi è affetto da tale patologia e non solo, vero modello di inclusione; per questo fu insignito dal Presidente Mattarella del titolo di Cavaliere al Merito della Repubblica.

Grazie a Sportivity edizione 2017 venne a Gravina per parlare della sua esperienza, questa redazione era presente e così scriveva dopo averlo ascoltato “Ha stupito, ieri nell’ambito di Sportivity, la tenacia con cui Gaetano Fuso, ex poliziotto colpito dalla SLA, è riuscito a vincere ogni barriera che si era posta dinanzi alla sua vita. Una tenacia dimostrata già da quando ha voluto che davanti al suo letto fosse apposto un cartello con la scritta “IO POSSO”, un modo per autoincitarsi per superare ogni forma di ostacolo e questa forza ha fatto sì che, grazie anche all’aiuto di amici, fosse realizzato il progetto “La Terrazza: tutti al mare”; un lembo di spiaggia attrezzata per rendere possibile l’accesso al mare di disabili gravi. Unica realtà in Italia è a San Foca, l’assistenza di personale specializzato permette, da tre anni, alle persone con disabilità di entrare in acqua in completa sicurezza; un progetto sempre più conosciuto e che, piano piano, riceve il sostegno anche dalle Istituzioni pubbliche.”

Siamo sicuri che le tue battaglie ora saranno esempio e forza per le tante altre persone che vorranno dare seguito alla tua ostinazione. R.I.P.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database