Ven10302020

Last updateGio, 29 Ott 2020 12pm

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 



 

 

 

 

Back Sei qui: Home Cultura ed Eventi IL BOSCO QUALE TERAPIA PER MIGLIORARE LA PSICHE

Cultura ed Eventi

IL BOSCO QUALE TERAPIA PER MIGLIORARE LA PSICHE

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Click to open

In occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale che si celebra oggi 10 ottobre #WorldMentalHealthday, il Dipartimento di Salute Mentale ASL di Bari diretto dal dott. Domenico Semisa sta promuovendo campagne di sensibilizzazione territoriale sui temi della prevenzione e cura della salute mentale, attraverso le iniziative organizzate dagli Ambulatori e da tutti i Servizi afferenti al D.S.M. per vincere barriere e pregiudizi.

Il Centro di Salute Mentale 2 ASL Bari di Altamura – Gravina in Puglia – Poggiorsini ieri ha realizzato l’evento “Passeggiata al Bosco Difesa Grande” di Gravina in Puglia.

"Passeggiare tra i boschi fa bene alla mente e al corpo"; infatti, – spiega Maurizio Cimino Educatore del Centro di Salute Mentale - camminare nel bosco è un ottimo esercizio per ritrovare l'equilibrio tra psiche e corpo, "riscoprendo la bellezza che c'è in ognuno e le bellezze del territorio che ci circonda".

La passeggiata è stata un’occasione per illustrare i benefici del contatto con la natura -spiega ancora Maurizio Cimino-, sottolineando come "passeggiare nei boschi può aiutare a scacciare la tristezza e i pensieri negativi, ma anche a migliorare l'umore, l'autostima e la motivazione, aiutare a gestire la rabbia e lo stress".
Una camminata tra i boschi a contatto con piante alberi e animali "aiuta a staccare la mente, a stimolare la creatività e il pensiero creativo, peraltro praticando un'attività fisica che attiva il metabolismo, migliora la circolazione e potenzia il cuore" con un effetto rigenerante, per un benessere che viene ancor più favorito dalla condivisione dell'esperienza con gli altri.

La manifestazione è stata anche l’opportunità di creare o ristabilire sinergie con le agenzie del Territorio, i Comuni, le associazioni, le cooperative sociali e quanti possono contribuire a tessere quella rete di prossimità, unico scudo per prevenire l’isolamento sociale.

Numerosa è stata la partecipazione di quanti hanno voluto essere presenti sia dai Comuni di Gravina in Puglia e di Altamura che da Comuni più distanti.

Ci auguriamo che questo voglia significare che si sta facendo strada il messaggio che prendersi cura di sé stessi, degli altri e del contesto nel quale viviamo deve essere pratica di tutti e non solo dei professionisti della Salute Mentale.

All’evento ha partecipato anche l’assessore Felice Lafabiana che ha dichiarato: “Ho partecipato con immenso piacere come faccio sempre non solo per portare i saluti istituzionali dell'Amministrazione Comunale ma anche e soprattutto per far sentire ai ragazzi e a tutti i pazienti il calore dell'intera nostra comunità. Noi ci siamo e ci saremo sempre.”

Si ringraziano per aver partecipato all’organizzazione dell’evento:

Il Comune Gravina in Puglia, le Cooperative Sociali “QUESTA CITTA’” di Gravina in P. e “AUXILIUM” di Altamura, l’Associazione PUNTO GG e il Consorzio SGUARDI RUPESTRI di Gravina in Puglia, Giovanni Silvestri, Franco Mercede e Pietro Leone - volontari “Custodi” del Bosco Difesa Grande; Vito Lagreca - volontario per la passeggiata a cavallo, Enio Cristallo per aver fornito una preziosa collaborazione.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database