Mer07152020

Last updateMer, 15 Lug 2020 8am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

   



 

 

 

 

Back Sei qui: Home Cronaca COSA SUCCEDE AL CIMITERO DI GRAVINA?

Cronaca

COSA SUCCEDE AL CIMITERO DI GRAVINA?

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

 

 

Riceviamo una lettera che vi proponiamo integralmente: “Questa che vi scrivo è una richiesta di aiuto dettata dal profondo dolore di una mamma e un papà che per la seconda volta hanno perso la loro figlia deceduta a soli pochi mesi nel 1975. E’ con vivo dolore e disperazione che vi espongo quanto segue: 4 anni fa (nel febbraio 2016) mi recavo io con mia moglie, come di consueto, a far visita alla tomba di mia figlia presso il cimitero comunale. Con grande sgomento scopriamo che al posto di nostra figlia c’era e c’è uno sconosciuto signore. Disperazione, rabbia e tormento si sono impadroniti di noi. Di lì è iniziata una vera e propria odissea fatta di denunce mai ascoltate, di rinvii, di rimandi e omissioni di colpa da parte delle autorità comunali. Sono trascorsi ben 4 anni di silenzi, 4 anni che non sappiamo più dove poter riporre un fiore per nostra figlia. Oggi come ieri cerchiamo i resti di nostra figlia, oggi più che mai vogliamo la verità, oggi più che mai ci accorgiamo che il nostro dolore non viene ascoltato. Da allora viviamo in un incubo, in un brutto film visto solo in Tv e che mai avremmo potuto immaginare che ciò potesse accadere nella realtà. Vogliamo la verità, per questo vi chiediamo AIUTO nel ricercarla perché sono 4 anni che non viviamo più e sono 4 anni che nostra figlia non riposa più in pace e con lei anche noi. Vi chiediamo umilmente il vostro aiuto affinchè nostra figlia possa essere ritrovata e possa avere di nuovo una degna sepoltura…. AIUTATECI anche perchè questa incresciosa situazione non accada a nessuno. GRAZIE”

 

Abbiamo quindi voluto approfondire la questione incontrando i genitori, ci hanno informato che nel 1985 acquistarono il loculetto n. 149 nel quale far riposare i resti della propria figlia. Alla scoperta avvenuta quattro anni fa dell’occupazione ad opera di altra persona, deceduta nel 1981, hanno cercato di capire cosa fosse successo ed hanno inviato una nota al Comune nel novembre 2016.

 

Solo nel novembre 2019 il Comune ha chiesto notizie alla C.V.M. Multiservizi srl, gestore dei servizi cimiteriali la quale ha risposto dichiarando di essere estraneo ai fatti in quanto alla tumulazione dell’altra persona avvenuta il 15 febbraio 2016 non gestiva i servizi cimiteriali.

 

Una storia che ci rattrista e che ci riporta ad un’altra situazione analoga venuta alla ribalta della cronaca di poco tempo fa. Crediamo che vadano date delle risposte ai cittadini specialmente a chi vengono inferte altre ferite dopo aver, quarant’anni prima, sofferto il dolore per la perdita di una figlia morta prematuramente.

 

Una società civile non può ignorare quanto stanno soffrendo, ingiustamente, questi genitori, nè è possibile per chi ci governa (o amministra) ignorare interrogativi di questa specie, senza una valida risposta da troppi anni, che minano alla radice la fiducia dei cittadini nelle istituzioni. 

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database