Mer07152020

Last updateMer, 15 Lug 2020 8am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

   



 

 

 

 

Back Sei qui: Home Politica TURISMO: SI INTRAPRENDE LA GIUSTA STRADA?

Politica

TURISMO: SI INTRAPRENDE LA GIUSTA STRADA?

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

 

 

Il Covid-19 ha paralizzato ogni iniziativa in grado di concretizzare le grandi potenzialità del turismo locale ma non appena le norme di restrizione lo hanno permesso si è registrata la volontà di agire per decidere la strada da percorrere.

 

Il Consorzio Turistico ha organizzato degli incontri, l’ultimo tenutosi il 23 u.s. hanno partecipato diverse associazioni sindacali di categoria: Confartigiananto, Confesercenti, Terra di Bari, Cna; la Fondazione Santomasi, la Pro loco, le Officine culturali, il Capitolo Cattedrale, Associazione Archeoclub, Ass. Capotenda, Sguardi rupestri, Ass. Conte di Monfort, Centro studi Nundinae e l’assessore Calculli in rappresentanza del Comune.

 

Sono stati prospettati alcuni suggerimenti:

 

1) Incentivare, con un forte sostegno pubblicitario, la partecipazione al voto del concorso FAI, che vede il nostro ponte acquedotto, attualmente al secondo poso della classifica, con l’utilizzo di slogan pubblicitari su mezzi pubblici e privati (TIR O BUS almeno in ambito

 

regionale) per sensibilizzare l’intera regione Puglia ad unirsi a noi, a sostegno del nostro

 

bellissimo esemplare;

 

2) Studiare l’eventuale utilizzo dei bonus vacanze, erogati dallo stato, con l’ausilio di agenzie di viaggio;

 

3) Liberalizzare gli ingressi nei musei e nei siti in generale, a titolo gratuito, calendarizzati ad hoc;

 

4) Coinvolgere le strutture alberghiere e ristoratrici anche con la proposizione di un contributo comunale una tantum per invogliare il turista a sostare nella nostra città e gustare la nostra cucina;

 

5) Strutturare itinerari turistici all’aperto che consentano di conoscere e apprezzare le nostre bellezze artistiche e ambientali, che vedano, possibilmente, l’inserimento di postazioni espositive di prodotti tipici e artigianali: ponte acquedotto, zone archeologiche, castello, bosco comunale, canyon della gravina, cantine, panifici, caseifici, cola cola, fabbri ecc

 

6) Celebrazione della giornata del turista domestico con itinerari all’aperto e accesso gratuito ad eventuali siti e museo, secondo le linee guida Covid.

 

 

Inoltre ieri sera c’è stata l’intesa tra il sindaco Valente, l’assessore Calculli, il dirigente Spano e il presidente del Consorzio Turistico Laddaga relativa alla riapertura dell’Ufficio IAT che, per ora, sarà prevista solo nei giorni festivi.

 

In realtà c’era bisogno di una decisione in tal senso atteso che si è già notato il ritorno di turisti, dopo il brutto periodo trascorso.

 

Certo la strada intrapresa e che vede il coinvolgimento di più soggetti è da valutare positivamente ma non bisogna ancora trascurare la realizzazione di infrastrutture quali: area parcheggio e bus navetta, piano della mobilità e piste ciclabili, servizi igienici adeguati.

 

 

Speriamo nel detto “Roma si costruì poco per volta”…

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database