Mar07142020

Last updateLun, 13 Lug 2020 3pm

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

   



 

 

 

 

Back Sei qui: Home Cronaca MANCA LA CULTURA DEL SENTIRSI COMUNITA’

Cronaca

MANCA LA CULTURA DEL SENTIRSI COMUNITA’

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Bisogna riconoscerlo, gli interessi personali primeggiano sul sentirsi appartenere ad una comunità; questo assioma è dimostrato dai tanti atti incivili che si compiono: dal taglio non autorizzato di querce all’abbandono di rifiuti.

Le leggi, le normative che devono regolare i nostri comportamenti ci sono, l’egoismo però fa sì che vengano ignorati avendo conseguenze dannose sicuramente superiori al presunto “guadagno” dello sciacallo.

Spesso il sindaco Valente ha detto che l’istituzione di video trappole vuol dire vedere sconfitta la cultura di appartenenza, ora però bisogna andare avanti e perseguire coloro che fanno del male perché, per esempio, un bosco che continua ad essere deturpato anche dopo aver subito due incendi di natura dolosa deve cessare, bisogna smetterla di vedere discariche situate in città.

Il silenzioso impegno dei volontari non deve essere annullato da coloro che ignorano l’osservanza delle regole e quindi bisogna intervenire in modo più drastico e con mezzi più efficaci al fine di riuscire ad individuare chi meriterebbe di vivere nel degrado ambientale che provoca.

Abbiamo sentito l'assessore Lafabiana per saperne di più su cosa si pensa di fare al bosco in modo da preservarlo da atti vandalici. Ci ha detto che proprio ieri sera ha parlato con il Comandante del Carabinieri Forestali di Gravina, dott.ssa Farina, ricevendo l'impegno ad una maggiore presenza nell'area boschiva. Altra questione allo studio è data della disponibilità di un'associazione ambientale ad assicurare la sorveglianza; si stanno valutando sul da farsi. E' un inizio, andiamo avanti.

Abbiamo sentito l'assessore Lafabiana per saperne di più su cosa si pensa di fare al bosco in modo da preservarlo da atti vandalici. Ci ha detto che proprio ieri sera ha parlato con il Comandante del Carabinieri Forestali di Gravina, dott.ssa Farina, ricevendo l'impegno ad una maggiore presenza nell'area boschiva. Altra questione allo studio è data della disponibilità di un'associazione ambientale ad assicurare la sorveglianza; si stanno valutando sul da farsi. E' un inizio, andiamo avanti.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database