Mar07142020

Last updateLun, 13 Lug 2020 3pm

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

   



 

 

 

 

Back Sei qui: Home Politica VALENTE PARLACI DELLA FIERA SAN GIORGIO

Politica

VALENTE PARLACI DELLA FIERA SAN GIORGIO

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Ancora una volta ci troviamo ad evidenziare la scarsa considerazione che Valente e la sua armata Brancaleone hanno per la Fiera San Giorgio, la fiera più antica d’Europa.

Anche lo scorso anno, come accade ormai da qualche tempo, durante la cerimonia di chiusura, tra i fischi di tanti gravinesi, Valente prometteva che si sarebbero immediatamente attivati per programmare l’edizione del 2020.

Sono passati 10 mesi da quelle promesse.

Il 16 aprile è vicino, e la 726^ edizione della Fiera San Giorgio e, ancora avvolta da un misterioso silenzio.

Non c’è un bando per l’affidamento della organizzazione, né una benché minima attività di promozione con manifesti nelle città del circondario.

Della Fiera San Giorgio, non c’è traccia.

Per l’ennesima volta, conosceremo il nome di chi la organizzerà a pochi giorni dall’evento, in barba alla normativa sugli appalti che prevede un lasso di tempo di 40 giorni per l’indizione di un bando pubblico, trasparente e limpido capace di sgombrare il campo da ogni dubbi o retro pensiero.

Tale termine è prossimo alla scadenza e da Palazzo di Città giunge sempre il solito assordante silenzio.

La 726^ edizione della Fiera San Giorgio sarà l’ennesimo fallimento di Alesio Valente, sindaco dalla bugia facile, che sta pensando bene di gestirla in prima persona unitamente agli eventi che faranno da corollario del cosiddetto fuori fiera, con contributi e prebende da destinare a proprio piacimento, nell’anno in cui si vota per la Regione.

La Lega non ci sta e, ancora una volta, denuncia pubblicamente l’inefficienza di questo sindaco e della sua giunta.

Affinché non si percorrano comode scorciatoie per sfuggire alle norme sugli appalti, vigileremo non appena saranno resi pubblici i primi atti amministrativi.

Visto che Valente ha una certa praticità nello scaricare responsabilità ad altri quando le cose non vanno bene, gli suggeriamo di attivarsi quanto prima, perché il tempo passa e non avrà modo di recuperarlo, il 16 aprile si avvicina inesorabilmente e non vorremmo assistere alle solite cose raffazzonate che tanto gli piacciono.

Ingenuità? Negligenza? Malafede? Ai posteri l’ardua sentenza.

A proposito di tempo che passa, chiediamo al Sindaco di dare risposta a quei Consiglieri Comunali che da dieci mesi, aspettano di conoscere la rendicontazione della Fiera del 2019.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database