Mar02182020

Last updateLun, 17 Feb 2020 1pm

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

   



 

 

 

 

Back Sei qui: Home Cultura ed Eventi PROGRAMMAZIONE REGIONALE 2020 GARANTE DISABILITA’

Cultura ed Eventi

PROGRAMMAZIONE REGIONALE 2020 GARANTE DISABILITA’

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Click to open

La sala del Consiglio Regionale ieri ha ospitato le associazioni che trattano i temi della disabilità per programmare, unitamente al garante dott. Pino Tulipano, il “cammino” da fare durante l’anno per migliorare le condizioni di vita di chi ha patologie invalidanti.

E’ stato il Presidente del Consiglio Regionale Mario Loizzo ad aprire la discussione, questi ha relazionato quanto si è potuto fare nonostante i fondi limitati per un campo (la disabilità) troppo vasto e complesso. La nomina del garante regionale, tra i primi in Italia, dimostra gli sforzi che si stanno compiendo mentre c’è la volontà di investire per approfondire la ricerca sulle malattie rare cercando, ove servisse, altri fondi rispetto a quelli previsti: 500.000 euro.

Molto importante la presenza del Dirigente Musicco, responsabile quale supporto amministrativo, molto sta facendo, unitamente ai suoi collaboratori, per "pubblicizzare" il lavoro che si va compiendo.

Gli obiettivi da raggiungere per il garante attengono il Codice Unico di Disabilità per semplificare la vita delle persone con disabilità e delle politiche in loro favore attraverso i settori d'intervento: definizione della condizione di disabilità; accertamento e certificazione; disciplina dei benefici.

Altro argomento è la riforma del welfare in connessione con le disabilità, nel frattempo si stano completando dei percorsi che porterà ad una convenzione tra la Regione e l’INPS per regolamentare la mobilità attraverso il rilascio di una tessera per superare l’esaurimento dei fondi e, soprattutto, mettere fine all’utilizzo da parte di soggetti non aventi diritto; invogliare i Comuni per la nomina dei garanti comunali in modo da istituire lo sportello della disabilità in rete.

Anche l’inserimento lavorativo avrà la sua attenzione: sono stati recuperati fondi con i quali si spera possano far migliorare l’applicazione della legge 68/99, traguardo da raggiungere attraverso la costituzione di una commissione di cui dovrebbe far parte rappresentante dei disabili.

Il dott. Tulipani ha anche sottolineata l’importanza della convenzione sottoscritta con la M.I.Cro. Italia, presieduta da Vincenzo Florio, per l’istituzione di parcheggi riservati nei pressi di bagni pubblici in favore di persone colpite dal morbo di Crohn.

Molti i contributi dati dai presenti, in particolare il progetto DAMA (Assistenza Medica Avanzata per Disabili) presentato dal dott. Manfredi, laddove presente vuol dire che esiste una unità multidisciplinare per accogliere nel modo migliore i disabili gravi e fornire loro un servizio personalizzato in modo competente.

Interventi sono stati effettuati, tra gli altri, da Urbano Lazzari per parlare di ragazzi con disabilità, affetti da complesse patologie acquisite e congenite, Vincenzo Florio ha messo a disposizione i fondi avuti per lavorare in rete e Vincenzo Varvara per rimarcare l’utilità dell’inserimento lavorativo per dare dignità ai disabili e superare lassistenzialismo.

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database