Mar11122019

Last updateLun, 11 Nov 2019 2pm

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

   



 

 

 

 

Back Sei qui: Home Politica Silos di via Spinazzola: il Comune smentisce

Politica

Silos di via Spinazzola: il Comune smentisce

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Palazzo di Città fa chiarezza: «Nessun via libera all’abbattimento»

Precisazioni anche in ordine al parere della Soprintendenza: non è stato ancora rilasciato

L’Ufficio Tecnico Comunale non ha mai concesso alcuna autorizzazione all’abbattimento del silos di via Spinazzola.

Lo rende noto il Comune di Gravina in Puglia, in riferimento alle notizie circolate negli ultimi giorni relativamente al destino dell’edificio industriale, edificato negli anni Trenta del Novecento, per decenni opificio agricolo e cerealicolo. «Da ultimo – si sottolinea – sono apparsi anche articoli nei quali si afferma avere avuto luogo, da parte dell’Utc, l’approvazione del progetto di abbattimento, per consentire la successiva realizzazione di appartamenti, in difformità anche del parere della Soprintendenza. Nulla di tutto ciò, però, risponde a verità». Radicalmente diversa, in effetti, la situazione. «Anzitutto – si precisa – il parere della Soprintendenza non è stato ancora formulato. Semplicemente, allo stato, non esiste. Neppure esiste, diversamente da quanto affermato, un’autorizzazione dell’Ufficio Tecnico. Di vero c’è che, in relazione ad un’istanza presentata da privati con oggetto il silos, è in corso l’attività istruttoria prevista dalla legge, propedeutica e preliminare all’adozione di qualsivoglia atto, di diniego o di autorizzazione. Al momento, l’unico parere in proposito reso è quello della Commissione Locale per il Paesaggio, organismo comunale composto da tecnici esterni, secondo le previsioni di cui al Codice dei beni culturali». Si aggiunge: «In ossequio a quella trasparenza che si sostiene essere stata violata, detto parere, negativo, reso al termine della seduta del 28 Ottobre scorso, è stato pubblicato sull’albo pretorio on line e dunque messo a disposizione di chiunque».

In coda, un commento squisitamente politico, affidato alle parole del sindaco Alesio Valente: «Dispiace constatare la diffusione di notizie non preventivamente vagliate nella loro veridicità e fondatezza e che, come tali, inquinano il dibattito politico e deviano l’attenzione dell’opinione pubblica, alimentando sentimenti di odio ed antipolitica. Dispiace, oltremodo, che ciò avvenga sulla scorta di considerazioni provenienti da forze politiche che richiamano tutti al senso di responsabilità, ritenendo però esenti se stesse da quel richiamo». Conclude il primo cittadino: «La mia amministrazione comunale è contraria alle speculazioni. Uno dei punti cardine del nostro programma era ed è il privilegio alla conservazione dell’esistente, ai fini di una sua riqualificazione: non abbiamo cambiato idea. Resta inoltre fermo un dato: abbiamo sempre agito nel solco della legalità tenendo nettamente separate, anche in materia urbanistica, le prerogative degli organi politici dalle competenze degli uffici e dei loro dirigenti. Così è stato, così sarà fin quando sarò sindaco di questa città».

Gravina in Puglia, 5 Novembre 2019

Ufficio Stampa

Comune di Gravina in Puglia

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database