Mer11132019

Last updateMar, 12 Nov 2019 7pm

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

   



 

 

 

 

Back Sei qui: Home Politica A GRAVINA A QUANTO AMMONTEREBBE "IL RISTORO" DA VERSARE?

Politica

A GRAVINA A QUANTO AMMONTEREBBE "IL RISTORO" DA VERSARE?

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

Caro Sindaco Alesio Valente,
nella vicina Citta dei Sassi, a fine luglio, è stata versata la somma di 40.300,00 euro nelle casse del Comune dalla Lotus Production srl di Roma per la realizzazione del lungometraggio denominato "James Bond 25".
Difatti, la produzione, per diritti d’immagine e diritti di istruttoria ha pagato rispettivamente 16.500,00 e 50,00 euro. A tale importo è stata applicata la maggiorazione del 100% stante il regolamento che prescrive : “la tariffa sarà raddoppiata nel caso di riprese o scatti fotografici con finalità di spettacolo/intrattenimento negli spazi, monumenti, ville, zone protette, parchi che comportino un’utilizzazione particolarmente invasiva, prolungata nel tempo”.
Quindi la cifra sborsata diventa 33.100,00 euro, alla quale è stata aggiunta la somma derivante da “Uso gratuito a scomputo dei lavori” per l'utilizzo temporaneo di un fabbricato per Euro 7.200,00 più Iva oltre la spesa per gli arredi che dovranno essere donati al Comune. Dunque 33.100,00 euro più 7.200,00 euro uguale 40.300,00 euro.

In questi giorni, nella nostra Gravina in Puglia, sostano ininterrottamente sull'area archeologica di Padre Eterno, pianoro Madonna della Stella e Ponte viadotto acquedotto, mezzi pesanti e baracche. Questi, sempre "a servizio" del lungometraggio del film di spionaggio più celebre di sempre.

Adesso, vista l'unicità, oltre alla spettacolarità dei nostri "luoghi d'amore", patrimonio della collettività e dell'umanità, quanto e cosi come i più celebri "Sassi di Matera"... qualche interrogativo:

Cosa prevede l'autorizzazione che il Comune di Gravina in Puglia ha rilasciato per dare il via ai lavori cinematografici della pellicola "James Bond 25"?

Visto che i lavori filmici produrranno “un impatto notevole” sulla organizzazione delle zone sensibili, quali sono le specifiche misure e le strette cooperazioni adottate tra la produzione e i vari settori comunali (polizia municipale, ufficio tecnico, ufficio cultura...) nella gestione delle complesse operazioni cinematografiche?

Oltre alla diffusione dell'immagine di Gravina all’interno della storia del cinema, quali sono le ricadute economiche e occupazionali per il nostro territorio?

A quanto ammonterebbe la somma che la Lotus Production srl dovrebbe versare, e in diritti, e in scomputo lavori, nelle casse del Comune di Gravina in Puglia?

Nella Capitale della Cultura si chiedono quanto valgono i millenari Rioni Sassi già “straordinario complesso di architettura rupestre unico al mondo" e se le somme versate dalla Produzione nelle casse comunali siano "tanto esigue"... i Gravinesi aspettano quantomeno di conoscerle, per poi democraticamente esprimere il proprio libero pensiero. Grazie!

Primavera Popolare
Ignazio Lovero
Ezio Simone

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database