Mer09182019

Last updateMer, 18 Set 2019 10am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

   



 

 

 

 

Back Sei qui: Home Cronaca Riqualificazione Piaggio: al via le attività propedeutiche

Cronaca

Riqualificazione Piaggio: al via le attività propedeutiche

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Iniziata la notifica delle ordinanze di sgombero delle macerie

I provvedimenti ispirati dalla necessità di garantire l’esecuzione dei lavori progettati

Sono state avviate nei giorni scorsi le attività propedeutiche alla concretizzazione del piano sull’accessibilità e fruizione della gravina, riguardante anche il Piaggio e finanziato con 2.700.000 euro nell’ambito del Patto per lo Sviluppo sottoscritto dal Comune di Gravina in Puglia con la Città Metropolitana di Bari. In particolare, d’intesa con l’Area Tecnica, il Comando di Polizia Locale è impegnato in queste ore a notificare una serie di ordinanze ai proprietari di alcuni immobili insistenti nello storico rione gravinese, caratterizzati da crolli o comunque da lesioni comportanti situazioni di pericolo alla pubblica incolumità. In particolare, i provvedimenti in questione – recanti l’ordine di messa in sicurezza di parti di edificio pericolanti e di sgombero di macerie eventualmente presenti al suolo - sono limitati a quelle abitazioni (in rosso nella scheda estratta dallo studio di fattibilità tecnica ed economica) evidenzianti un grave stato di precarietà che potrebbe costituire ostacolo per l’agibilità di parte della rete viaria interna (in arancione) e per l’esecuzione in sicurezza dei lavori oggetto di finanziamento. Nello specifico, per quanto riguarda il Piaggio, si procederà all’efficientamento – tra l’altro - dell’infrastrutturazione dell’area, oltre che alla realizzazione dell’impianto di illuminazione pubblica e di videosorveglianza; alla sistemazione o il rifacimento della pavimentazione; alla ridefinizione degli affacci e dei muretti di separazione degli spazi pubblici e privati; alla manutenzione del fontanino del rione. Obiettivo prefissato: restituire a nuova vita grotte e luoghi di antica origine storiografica e culturale, preservandone la stratificazione storica e facendo in modo di renderli accessibili, così da permetterne una conoscenza diffusa, anche a fini turistici. La consegna dei lavori è prevista entro la fine del 2019, con l’apertura dei cantieri fissata agli inizi del 2020.

Gravina in Puglia, 29 Maggio 2019

 

Ufficio Stampa

Comune di Gravina in Puglia

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1