Mer06192019

Last updateMar, 18 Giu 2019 9am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

   



 

 

 

 

Back Sei qui: Home Politica I RAPPORTII TRA L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LA FONDAZIONE POMARICO SANTOMASI NEL MIRINO DEL M5S

Politica

I RAPPORTII TRA L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LA FONDAZIONE POMARICO SANTOMASI NEL MIRINO DEL M5S

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Le consigliere pentastellate di Gravina, Rosa Cataldi, Raffaella Colavito e Ketti Lorusso hanno presentato una denuncia alla Procura della Repubblica di Bari affinché disponga gli opportuni accertamenti in ordine al rapporto tra amministrazione Valente e Fondazione “Santomasi” e rilevi eventuali illiceità nelle delibere di Giunta che, da novembre del 2018, hanno affidato incarichi all’Ente morale.

Quanto si è verificato per l’affidamento della gestione degli eventi legati alla Fiera di San Giorgio -  dichiarano le consigliere di opposizione - ha rappresentato per noi l’ulteriore prova che ci sia qualcosa di ambiguo tra l’attuale amministrazione e la Fondazione e, pertanto, abbiamo deciso, dapprima di inviare una segnalazione all’ANAC, rimarcando la totale mancanza di trasparenza dell’Ente morale in merito a come e per cosa spende i 142.000 euro che ogni anno riceve dal Comune, e, in seguito, di coinvolgere la Procura affinché intraprenda un percorso di indagini dettagliate sullo scambio Giunta Comunale/ Fondazione.

In merito alla gestione degli eventi “Fiera off”, inspiegabilmente – incalzano le pentastellate – due ditte che avevano regolarmente presentato la loro offerta alla manifestazione d’interesse, bandita agli inizi di febbraio, sono state escluse perché, interrogato in Consiglio comunale l’ex assessore competente, l’ing. Cavallera, il sopraggiungere di un indefinito “interesse pubblico” avrebbe comportato la scelta di affidare il tutto alla Fondazione. 

Quest’ultima, negli ultimi mesi, e precisamente da novembre 2018, ha ottenuto dall’attuale amministrazione, oltre al contributo permanente, la gestione di una parte dell’ex Monastero di Santa Sofia, la gestione del Museo Civico, l’affidamento della gestione degli eventi natalizi 2018 e la gestione degli eventi collaterali a Matera 2019.

Questo susseguirsi di delibere di Giunta per il conferimento di incarichi e risorse all’Ente morale che, fino ad oggi, non ha mai reso pubblico un suo bilancio, non sarà strettamente connesso alla circostanza che la Fondazione sia, di fatto, strettamente collegata agli organi politici che amministrano la nostra città? - si domandano le portavoce M5S.

Dubbio più che legittimo se si tiene conto che proprio il Consiglio di Amministrazione dell’Ente viene, da Statuto, eletto dal Consiglio Comunale.

Abbiamo raccolto tutti gli elementi poco chiari in merito a questa relazione tra amministrazione Valente e Fondazione e ne abbiamo prodotto una denuncia presso la Procura della Repubblica di Bari, ora attendiamo che la magistratura compia il suo lavoro e, qualora riscontri eventuali profili di illiceità penale, – concludono le consigliere - individui i possibili soggetti responsabili al fine di procedere nei loro confronti.

Commenti (1)
Spavalderia e disprezzo delle regole !
1Sabato, 11 Maggio 2019 09:05
TUTTO E' LECITO ???

La gestione personalistica del Valente non teme alcun riscontro giudiziario ...! Ormai tutti gli esposti, tutte le denunce, tutte le osservazioni al suo gestire privo di trasparenze svaniscono come bolle di sapone...! Ragioni e sostegni di coperture e salvaguardia dovranno pur esserci? Diversamente, non si spiegherebbe la spavalderia amministrativa che sta subendo la cittadinanza !

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1