Ven12142018

Last updateGio, 13 Dic 2018 1pm

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

   



 

 

 

 

Back Sei qui: Home Commenti Risposta e domanda breve

Commenti

Risposta e domanda breve

Non ho mai inteso dare lezioni a nessuno, nè, meno che meno, prenderne da persone alla pari. Ho cercato sempre persone superiori alle mie qualità, alle mie conoscenze, alle mie esperienze e alla mia cultura. Non credo sia il caso del professore Raguso, del quale non mi sono e non mi sentirò mai discepolo. Chiusa questa parentesi di precisazione, mi pongo una domanda: Raguso , inviperito o definendo vipere gli altri, magari profittatori, ha mai detto se vi fosse stato tra lui e il Divella un contratto per il lavoro da svolgere, da compiere, commissionato? Non mi pare.. Dopodichè, in mancanza di un affidamento ufficiale, ogni polemica non solo è stucchevole, è, giornalisticamente, altrettanto impropria ed inopportuna. Mancando i motivi del contendere, per adire le vie giudiziarie, credo che il tutto sia uno spargere di veleno, tra e per rapporti personali che riguardano due individui, che sono andati, per un certo periodo, d'accordo e dopo hanno litigato, per presunte pretese. Le pretese o le premesse, per scatenare una guerra giusta, legittima, doverosa, dovevano essere messe e stabilite prima. E' chiaro che ci può essere il dritto di turno se c'è il coglione che ne presta il fianco. E' chiaro che una polemica del genere pari a quella del famoso caso del plagio del Nardone ha il sapore di una storia che si ripete e si rinnova sulla scia dei corsi e ricorsi storici vichiani. E,chissà perchè, con gli stessi protagonisti.e personaggi d'allora.