Mer05222024

Last updateMer, 22 Mag 2024 2pm

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

 

Back Sei qui: Home Cultura ed Eventi Collaborare dà sempre i suoi frutti

Cultura ed Eventi

Collaborare dà sempre i suoi frutti

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Click to open

Il fronteversismo di Giuseppe Siniscalchi, l’Associazione M.I.Cro. Italia ODV presieduta da Vincenzo Florio e l’Ospedale della Murgia che correlazione possono avere. Sembrerebbe che solo le ultime due entità possono coesistere in quanto entrambi operano nel campo della salute della persona ma la volontà di alcuni è riuscita a dare un senso anche a ciò che l’arte può fare ed entrare in ogni contesto della vita dell’uomo.

Ieri la cultura della solidarietà si è avvalsa della cultura dell’arte, presso l’Ospedale della Murgia c’è stata la cerimonia di consegna, in comodato d’uso gratuito, di un’opera pittorica realizzata da Giuseppe Siniscalchi, di origini gravinese ma conosciuto in tutto il mondo in quanto ideatore del fronteversismo.

L’opera “Primavera in paesaggio murgese e pace” sul fronte rappresenta il favoloso territorio murgiano mentre sul verso rappresenta il mare unendo il territorio pugliese ed è ispirata dai ricordi d’infanzia dell’autore. L’opera ha l’effetto di fluorescenza al buio dando il messaggio dell’invisibile, particolarmente adatto in campo medico/scientifico.

L’opera sarà esposta nella hall dell’Ospedale non appena sarà terminato l’iter burocratico, una perla agli occhi dei tanti che frequentano quei luoghi avendo la possibilità di ammirare paesaggi che ci appartengono.

L’Ospedale della Murgia non solo quale luogo di tristezza ma anche luogo di contemplazione della bellezza della vita grazie alla collaborazione tra un artista e un’Associazione sensibili e che mettono al centro la persona con la sua dignità a prescindere.

 

Commenti (2)
Ringraziamento e considerazioni
2Venerdì, 03 Agosto 2018 07:28
Giuseppe Siniscalchi

Grazie per l’ attenzione ed accoglienza sempre riservata al sottoscritto ed al fronteversismo quale risorsa per sviluppo di progetti importanti con propensione all’utilità sociale e welfare . Lieto ed orgoglioso di poter , come Gravinese che ha profondamente a cuore il territorio e persone , dare un umile contributo pure in Puglia attraverso le mie apprezzate opere fuori mercato ed in esposizione permanente in Musei e luoghi rappresentativi quali espressione del noto e consolidato movimento artistico filosofico culturale che ho ideato e fondato con costante diffusione in più Paesi del mondo probabilmente in considerazione dei suoi principi universali di pace ed amore per la vita , rispetto della natura e di tutto quanto non vediamo ed esiste certamente , del valore fondante dell’ umiltà e gratitudine per le bellezze del creato dell’ importanza di una sana educazione dei bambini a cultura di pace ed amore per la vita , rispetto delle limitate risorse del pianeta terra ecc ; valori che non cercano ne ‘ creano differenziazioni ma solo convergenze senza distinzioni religiose o politiche tra tutti quelli che nel mondo credono fortemente in questi valori assoluti da salvaguardare sempre e fortunatamente sembrano essere ancora la maggioranza . Giuseppe Siniscalchi

La sanità nell’arte e l’arte nella sanità
1Mercoledì, 01 Agosto 2018 07:30
Gabriele Guglielmino

Un altro evento, di grande importanza e delicatezza, riguarda il Fronteversismo di Giuseppe Siniscalchi. Questa volta , rispetto alle altre, è addirittura coinvolto, oltre all'associazione Micro Italia ODV, l'ospedale della Murgia. Quale gioia sapere che un'opera fronteversista, in questo caso la tanto vitale “Primavera in paesaggio murgese e di pace” da oggi è a disposizione per una causa umana e sociale come la cura degli ammalati, di coloro che anche in queste calde giornate estive si trovano per ragioni di salute in una struttura sanitaria. È spontaneo e naturale per me associare la forza vitalistica di quest'opera, il cui verde intenso allude alle caratteristiche di questo luogo meraviglioso collocato tra la Puglia centrale e la Basilicata orientale, una sorta di gemellaggio voluto dal Creato, alle proprietà terapeutiche dell'arte. La creatività libera lo spirito non soltanto dell'artista, in questo caso il nostro Gius (nome d'arte con cui firma i suoi capo-lavori) ma anche di tutti noi ogni qualvolta abbiamo l'opportunità di trovarci di fronte a un Siniscalchi originale, dal vivo. Nell'articolo giustamente si fa riferimento alle sue fluorescenze, capaci di illuminare il cuore buio dell'uomo perché l'arte ha il potere magico di realizzare metamorfosi. Nella speranza che questa acquisizione possa donare sollievo attraverso il senso della vista per giungere sino all'anima, il messaggio visivo di questo pittorico altopiano murgese ho cercato qui brevemente di decantare.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database