Sab07132024

Last updateVen, 12 Lug 2024 2pm

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

 

 

 

 

Back Sei qui: Home Cultura ed Eventi PUGLIA. CIRCUITO DEL CONTEMPORANEO

Cultura ed Eventi

PUGLIA. CIRCUITO DEL CONTEMPORANEO

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

 “Victory of Democracy” di Andrei Molodkin al Castello di Barletta e “Victory of Pain” di Vettor Pisani al Museo della Fondazione Ettore Pomarici Santomasi di Gravina in Puglia

Apertura serale nei weekend.

Ultima settimana per le mostre di PUGLIA CIRCUITO DEL CONTEMPORANEO, il progetto

diretto da GIUSY CAROPPO, cofinanziato dalla REGIONE PUGLIA, promosso dalla rete tra

FONDAZIONE ETTORE POMARICI SANTOMASI, ASSOCIAZIONE ECLETTICA CULTURA DELL’ARTE e POLO MUSEALE DELLA PUGLIA.

A Gravina in Puglia VICTORY OF PAIN di VETTOR PISANI è installata nel settecentesco

Palazzo-Museo della Fondazione Ettore Pomarici Santomasi: da visitare il museo archeologico,

la biblioteca, l’appartamento e ambienti che conservano una preziosa chiesa rupestre dove, in

collaborazione con la Fondazione Morra di Napoli, in dialogo con gli ambienti e le atmosfere mistiche della Cripta bizantineggiante di San Vito Vecchio, la Vergine Nera di Vettor Pisani è come incastonata ed emana tutta la forza evocatrice dell’universo alchemico e mitologico dell’artista scomparso. Dal carattere teatrale e misterico, l’opera è carica di riferimenti simbolisti, filosofici, psicanalitici, magici, in cui i simboli si riappropriano della loro corporeità, fornendo una chiave di lettura del presente, nella sua frammentazione trasfigurata, del suo dolore e fragilità.

Visite guidate a cura della Fondazione Santomasi I costi sono comprensivi di guida autorizzata

che accompagnerà il visitatore durante la visita nel museo e alla mostra al costo di euro 5.00 ( orario

viste guidate 10.00-11.00-12.00 / 17.00-18.00-19.00; chiuso il lunedì) infoline: t. 080.3251021

Affluenza mirata di un’utenza giovane e internazionale: tedeschi, francesi e olandesi; tra gli italiani, moltissimi romani, romagnoli, piemontesi e campani e dalle province di Taranto e Lecce; genitori che tornano con i figli, artisti, videomaker con attrezzatura al seguito, ma anche musicisti ispirati dal contesto che tirano fuori il proprio strumento e suonano. Chi vede la mostra ne parla, ne immortala la suggestione e ne scrive con entusiasmo.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
yvComment v.2.01.1

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Queries Database